Straegia/Movimento Wikimedia/2017/Fonti/Ventures Africa e cena di Wikimedia sul futuro della conoscenza libera, giorno 3

Other languages:
English • ‎Nederlands • ‎dansk • ‎español • ‎italiano • ‎polski • ‎עברית


Partecipanti

  1.  Misan Rewane - WAVE
  2. Kehinde Ayanleye - Stutern
  3. Utibe Henshaw - TEP Centre
  4. Remi Ogunkayo - Red media/Statecraft
  5. Shola Olaniyan - Comunità wiki

 Squadra: Jack Rabah, Edore Nakpodia, Kaaranja Daniel e David Adeleke

Programma

Sono state usate domande ampie per generare una conversazione sul settore della formazione.

Come imparano gli studenti in Nigeria? In 5 anni? In 15 anni?

Oggi:

- Manuali di testo, dispense, appunti delle lezioni

- Internet, e-learning, TV

- Apprendimento mnemonico

- Curriculum non aggiornati

- Formazione guidata da test

- Scarse infrastrutture fisiche

- Classi sovraffollate

- Apprendimento dai pari, dai genitori

- Professori assenti: non vogliono insegnare e molti non sono adeguatamente formati per aiutare gli studenti ad imparare.

In 5 anni:

- Attraverso internet (apprendimento digitale: app, social media)

- Grande collaborazione oltre i confini

- Imparare cose applicabili al contesto locale

- I professori impareranno come insegnare e a guidare l'auto-scoperta

 In 15 anni:

- L'apprendimento sarà maggiormente individualizzato, auto-diretto e personalizzate. Le persone decideranno da sole come e quando, durata, pause e modello dei suoi programmi/corsi.

- L'apprendimento in classe andrà in crisi a causa della disponibilità e dell'accessibilità alla conoscenza su internet

Quali sono le principali sfide per l'educazione in Nigeria?

- Curriculum non aggiornati

- Scarse infrastrutture

- Barriere linguistiche

- Non è basata sui risultati: nessun sistema per testare in modo accurato l'impatto di quello che viene insegnato a scuola

- Competenze tecniche: molti insegnanti non hanno le competenze per insegnare e gli studenti non conoscono i modi migliori per imparare.

- Scioperi

- I curriculum scolastici sono scollegati dall'industria

- Potere e autorità: gli studenti rispettano troppo i loro insegnanti per fare domande e dichiararsi in disaccordo con quello che viene insegnato. Gli insegnati inoltre non sanno come affrontare il dissenso.

- Insegnanti non formati

- Scarso sistema di gestione della scuola

- Le policy governative sono male informate o non basate su prove; sono anche male implementate.

Se potessi dare una cosa agli studenti/insegnanti/scuole oggi, cosa sarebbe?

- Internet gratuito - per tutti

- Formazione per gli insegnanti

- Buono schema salariale

- Alfabetizzazione precoce

- Apprendimento assistito da intelligenza artificiale

Qual è la ricompensa per l'educazione?

- Capacità (per il posto di lavoro)

- Migliori modelli mentali (come pensare)

- Empowerment

- Migliore conoscenza

- Auto-realizzazione

Quale preferiresti avere?

Agli ospiti è stato chiesto quale di queste opzioni preferirebbero avere, e di votare di conseguenza. Hanno votato in questo ordine:

  • Buoni insegnanti
  • Buone tecnologie
  • Buoni materiali (libri, apparati, ecc.)
  • Buone infrastrutture scolastiche (fisiche: edifici, laboratori, biblioteche, banchi, sedie, ecc.)

Formare i formatori

Una formazione adeguata è fondamentale per migliorare il sistema educativo. Ai professori si può insegnare come usare la tecnologia per migliorare le loro capacità di insegnamento, ma formare gli insegnanti per essere migliore nel loro lavoro, acquisire le abilità necessarie e aggiornarle e valorizzare il loro ruolo nelle vite degli studenti è la cosa più importante.

Gli insegnanti dovrebbero cambiare la loro mentalità e vedersi come delle "Guide che accompagnano" piuttosto che "Saggi sul palco". Non dovrebbero avere paura di sbagliare e di imparare dalle domande degli studenti. In questo modo ci guadagnerebbero sia gli insegnanti che gli studenti.

Tecnologia

La tecnologia può essere un catalizzatore per migliorare il sistema educativo, ma non può rimpiazzare il valore che un buon insegnante porta agli studenti. Dobbiamo cambiare la nostra mentalità sulla tecnologia, e vederla come un catalizzatore. Gli insegnanti devono sapere che la tecnologia li può aiutare e rendere il loro lavoro più facile. I partecipanti hanno indicato casi in cui gli insegnanti si sono sentiti minacciati da internet o troppo pigri per usarlo per formarsi o trovare idee, anche se hanno degli smartphone. Abbiamo scoperto che un molti insegnanti non conoscono le possibilità offerte da internet. Questo probabilmente dipende dalle limitazioni all'accesso.

Quindi siamo arrivati al punto in cui (per una situazione ideale) abbiamo bisogno di fornire accesso gratuito a internet a tutti, e di vedere come sarebbe il mondo e cosa ne farebbero le persone.

Punti chiave

La formazione degli insegnanti è vitale per cambiare il sistema educativo; dovrebbero essere meglio attrezzati con la tecnologia. Cosa rende un insegnante grande è l'elemento umano, tutto il resto è secondario. Quindi, la domanda è, come definiamo cos'è un insegnante? Come facciamo a far fare capire alle persone che essere un insegnante richiede semplicemente di rompere le cose complesse in piccoli pezzi per le persone? Non significa che devi sapere tutto, ma che devi sapere come guidare gli studenti verso le risposte che cercano. Dovresti essere capace di insegnare al bambino ad imparare come imparare nel resto della sua vita.

Conclusione

Dato che l'educazione è un argomento molto ampio, la discussione è stata più generale. È sembrata un po' la discussione di un focus group a causa della direzione delle domande.

Un punto vitale ripetuto più volte comunque è stato l'importanza della formazione degli insegnanti e un partecipante lo ha spiegato molto chiaramente in questo modo: anche se una classe è sotto un albero, anche se il curriculum non è aggiornato, se hai un buon insegnante ben attrezzato, gli studenti comunque imparerebbero bene.