Wiki Loves Marche

WLM MARCHE DEF V.svg

Wiki Loves Marche è il contest marchigiano di Wiki Loves Monuments. La prima edizione si è svolta nel 2017, la seconda nel 2021.

Wiki Loves Marche - L'unica regione femminile pluraleEdit

Wiki Loves Marche è la pagina ufficiale dell'edizione marchigiana di Wiki Loves Monuments: il più grande concorso fotografico del mondo[1] Il concorso si svolge in tutto il mondo nel mese di settembre di ogni anno; è promosso da Wikimedia Italia, associazione per la diffusione della conoscenza libera, e dai soci di Wikimedia Italia attivi nelle Marche. Nel 2021 festeggiamo la seconda edizione del contest marchigiano e la decima in Italia.

La finalità del concorso fotografico è la promozione dei monumenti e siti naturalistici per documentare e valorizzare il patrimonio del territorio marchigiano, renderlo fruibile liberamente a tutti, illustrare le pagine dei progetti Wikimedia in Italia e nel mondo, realizzando progetti culturali, turistici, didattici e scientifici che promuovano le Marche, sensibilizzando gli enti locali affinché anticipino il legislatore nella libertà di panorama.[2]

Il progetto è frutto della felice collaborazione tra Wikimedia Italia e AIB Marche che collabora attivamente alla promozione e diffusione del progetto nel territorio. Il lavoro che viene svolto lungo tutto l'arco dell'anno consiste nella sensibilizzazione di enti pubblici e privati per il rilascio delle liberatorie per monumenti e siti naturalistici, fino al caricamento delle fotografie a opera dei fotografi. Senza dimenticare la cooperazione con altri soggetti per l'erogazione dei premi e per le fasi preliminari legate alla comunicazione e promozione, la consulenza attiva da parte di cittadini e professionisti, lo sviluppo di progetti specifici dedicati alle Marche.

La partecipazione è gratuita ed è aperta a tutti gli amanti della fotografia che desiderano rendere libere e accessibili le immagini del cuore, le impression" personali delle Marche relative ai beni resi liberati e presenti nel catalogo con foto anche scattate anche in precedenza. Nel corso degli anni il contributo dei fotografi è stato rilevante per la diffusione del concorso, la conoscenza dei luoghi fotografati con scatti e prospettive originali.

Queste prime due edizioni del concorso Wiki Loves Marche hanno visto la presenza attiva e appassionata di giurati, esperti nel campo della cultura e della fotografia che, coordinati dal gruppo di lavoro Wikimedia Marche, hanno lavorato in modo volontario per determinare le foto finaliste, contribuendo a rafforzare la promozione del nostro territorio grazie alle immagini.

Per questa ragione il gruppo di lavoro Wikimedia Marche ringrazia tutte le persone che a vario titolo hanno lavorato perché Wiki Loves Marche fosse un successo: per le immagini prodotte che hanno determinato una maggior conoscenza del territorio locale in tutto il mondo. Partecipa a Wiki Loves Marche: fai conoscere le bellezze della nostra regione.

Sono un fotografo: cosa devo fare?Edit

Sono un'istituzione o un privato e vorrei che i miei beni partecipassero al concorsoEdit

Tutte le informazioni, procedure e modelli sono disponibili sul sito di Wiki Loves Monuments per l'edizione nazionale gestita da Wikimedia Italia.

Naturalmente, se avete dubbi, non esitate a contattarci: saremo felici di aiutarvi.

ContattiEdit

Wikimedia Marche
Wikimedia Italia - Wiki Loves Monuments
  • Concorso nazionale: contatti wikimediaitalia.it

Edizioni passateEdit

Edizione 2021
Edizione 2017

Calendario attivitàEdit

2021Edit

  • Il 12 agosto è stato aperta la pagina Instagram @wikimarche. Si è scelto un nome che coprisse il territorio (a dispetto dei concorsi) così da poter essere utilizzata per qualsiasi iniziativa locale.
  • Nel settembre si è svolta la seconda edizione di Wiki Loves Marche. Federica Tamburini, presente con cinque fotografie nei primi dieci classificati, è arrivata ottava a livello nazionale con Fermo - Villa Vitali - Il Loggiato.
  • A dicembre è stata realizzata e stampata, tramite il fondo coordinatore, la mostra Wiki Loves Marche 2021. La consegna è avvenuta nella prima metà di gennaio 2022.

2022Edit

  • Il 15 gennaio abbiamo partecipato al primo bando per i progetti dei volontari 2022 con la proposta Storie da musei, archivi e biblioteche, proposta accettata per un finanziamento di 1.100 €, cofinanziata da AIB Marche.

NoteEdit

  1. Fonte: Guinness World Records.
  2. Il Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, in materia di Codice dei beni culturali e del paesaggio (che ha anche disciplinato l'uso commerciale dei beni culturali) stabilisce che ogni tipo di riproduzione dei beni culturali è soggetta ad autorizzazione e al pagamento di un corrispettivo, tranne alcune eccezioni che non comprendono la libertà di panorama: «Il Ministero, le regioni e gli altri enti pubblici territoriali possono consentire la riproduzione nonché l'uso strumentale e precario dei beni culturali che abbiano in consegna, fatte salve le disposizioni di cui al comma 2 e quelle in materia di diritto d'autore» (art. 107 c. 1); «Nessun canone è dovuto per le riproduzioni richieste da privati per uso personale o per motivi di studio, ovvero da soggetti pubblici per finalità di valorizzazione. I richiedenti sono comunque tenuti al rimborso delle spese sostenute all'amministrazione concedente» (art. 108 c. 3). Si veda la definizione di bene culturale, che è molto ampia.